Passeggiata eno-naturalistica con degustazione – Prepotto del Carso , Duino-Aurisina

 Domenica 22 maggio 2022
Questo evento, originale e unico nel panorama degli itinerari guidati fino ad oggi, combina la natura eno-turistica e quella naturalistica nell’anno che vede Duino Aurisina Città italiana del Vino 2022, camminando alla scoperta di luoghi incantevoli e poco conosciuti su sentieri che costeggiano paesi, boschetti, prati, pinete e vigne.
Programma:
Ritrovo per tutti a Prepotto del Carso alle ore 9.30 per iscrizioni e briefing di partenza.
Partenza alle ore 10.00 
Itinerario di circa una decina di km che da Prepotto/Praprot punta verso San Pelagio/Šempolaj, attraversa Slivia/Slivno, Malchina/Mavhinje e Ceroglie/Cerovlje, dove è prevista la pausa pranzo, autogestita (fontane in paese).
La seconda metà del percorso si addentrerà nella boscaglia carsica ai piedi del monte Hermada per scendere prima dolcemente poi con maggior decisione verso la ferrovia, il Mitreo e San Giovanni di Duino, in un susseguirsi di scorci e poi di panorami più aperti sul Golfo, dove svetta il Castello di Duino.
Presso la Chiesa di San Giovanni in Tuba e le risorgive del Timavo, troveremo  il pullman ad attenderci per accompagnarci a Gradisca d’Isonzo, per una visita al Castello , e luogo d’incontro dei rappresentanti istituzionali dell’iniziativa.
Presso la Sala Bergamas, si svolgerà l’incontro dei rappresentanti istituzionali , moderato dal dott. Stefano Cosma,  che terminerà – come nelle migliori tradizioni – facendo una merenda e un brindisi al nuovo titolo di Città Italiana del Vino 2022 conquistata da Duino Aurisina, e alle altre Città del Vino regionali.
Al termine del rinfresco- organizzato grazie alla collaborazione tra Proloco di Duino Aurisina e di Gradisca – il rientro dei camminatori a Prepotto del Carso sarà assicurato con il pullman.
 
Per info e prenotazioni: Sara (340 7634805) – Silvia (349 6649480)
Organizzato da:
Proloco Mitreo Duino

Le date delle manifestazionei potrebbero subire variazioni. E’ consigliabile informarsi per conferma.