Booking.com

L'ALBERO DELLA VITA L’EVOLUZIONE ATTRAVERSO GLI OCCHI DI CHARLES DARWIN - Gorizia

Palazzo Attems Petzenstein, 12 febbraio – 19 giugno 2011
Un viaggio sulle tracce dell'avventura umana e scientifica del naturalista inglese, tra exhibit interattivi, modelli e percorsi didattici.
Per la prima volta in Friuli Venezia Giulia una grande esposizione per scoprire l’evoluzione attraverso gli occhi di Charles Darwin e conoscere gli antenati delle bellissime forme di vita presenti oggi sul nostro pianeta
L'appena restaurato Palazzo Attems Petzenstein di Gorizia ospita fino al 19 giugno 2011 “L'Albero della Vita”, esposizione promossa e realizzata da Provincia di Gorizia, Musei Provinciali di Gorizia e Codice.
 
 
Apertura Da martedì a domenica: dalle ore 09.00 alle ore 19.00.

Chiuso il lunedì. La biglietteria chiude alle ore 18.00

Biglietti € 6,00 intero € 4,00 ridotto: gruppi (minimo 20 persone), meno di 18 anni e più di 65 anni, studenti universitari € 2,00 speciale scuole.

Visite didattiche € 2,00 per studente
Visite guidate obbligatorie per i gruppi € 2,00 a persona
Gratuito fino a 6 anni

Informazioni www.alberodellavitadarwin.org
Telefono: 0481 547541/ 547499
Prenotazioni Per le visite delle scuole e dei gruppi è obbligatoria la prenotazione, da effettuarsi telefonando al numero 040 224337 (da lunedì a venerdì ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 16.30).

Per informazioni e prenotazioni turistiche / inglese / sloveno Consorzio Turistico Gorizia e Isontino Tel: +39 345 5782860 info@gois.it www.gois.it
Catalogo Presso il bookshop è disponibile il catalogo  Idee per la cultura.

La mostra intreccia i linguaggi della storia, della filosofia e della scienza per accompagnarci sulle tracce dell'avventura di Darwin: un viaggio attorno al mondo a bordo del brigantino Beagle, ma anche un avvincente viaggio della mente, animato dalla curiosità. La biografia del giovane Darwin, le sue complesse relazioni familiari, l’immersione nella cultura inglese dell’epoca, il celebre viaggio di cinque anni per osservare la meravigliosa diversità della vita sulla Terra sono i capitoli di un suggestivo racconto che fa conoscere ai visitatori il grande naturalista e le sue straordinarie scoperte: dalla nascita dell’idea rivoluzionaria, fino alla pubblicazione dell'Origine della specie, nel 1859, che ha cambiato per sempre le scienze naturali. «Abbiamo voluto inaugurare la nuova stagione espositiva di Palazzo Attems Petzentstein con una mostra dedicata alla vita, alla curiosità e alla voglia di conoscere – commenta l’assessore alla cultura Roberta Demartin, vicepresidente della Provincia di Gorizia –. Vogliamo così rivolgere un messaggio ai ragazzi di ogni età: quello di non essere mai sazi di imparare e di avere sempre il coraggio delle proprie idee. Come quello studente di qualche secolo fa che mai ha smesso di essere un curioso appassionato della vita e che ha cambiato per sempre il nostro modo di concepire l'evoluzione». Cosa fece Darwin e perché se ne parla ancora così tanto? Attraverso l'attenta osservazione della natura in tutte le sue forme, Darwin si rese conto che siamo tutti imparentati – ogni essere vivente condivide antenati con tutti gli altri – e che la grande diversità della vita sulla Terra è il risultato di processi durati milioni di anni e ancora in corso.
Con la sua teoria dell'evoluzione per selezione naturale, ha cambiato per sempre la nostra concezione del mondo vivente, lasciandoci anche pagine memorabili quando descrive le nostre discendenze comuni: “la mano per afferrare […], l’ala del pipistrello per volare, la pinna della focena per nuotare”. «Darwin usa l'immagine dell'albero che cresce per raffigurare le discendenze evolutive – spiega Telmo Pievani, filosofo della scienza e curatore della mostra con la collaborazione di Chiara Ceci –.
Ebbene, la specie umana è un singolo e residuale ramoscello fra molti altri dentro una storia in cui molteplici forme sono convissute esibendo diversi adattamenti, proprio come accade nel cosiddetto "cespuglio" o albero cespuglioso degli ominidi, che nella mostra viene rappresentato attraverso uno scenografico exhibit interattivo appositamente pensato per i ragazzi e per le scuole». “L'Albero della Vita”, tra modelli, video, tassidermie ed exhibit tematici, è un’occasione importante per confrontarsi con la teoria dell’evoluzione del naturalista inglese e la sua attualità, ma anche per valorizzare la nostra migliore tradizione culturale in cui scienza, arte e letteratura hanno prodotto le basi del pensiero moderno. Dalla pubblicazione dell'Origine della specie a oggi, l’evoluzione si è arricchita di nuovi dati, soprattutto genetici e paleontologici, sconosciuti ai tempi di Darwin.
La mostra evidenzia con chiarezza l'evoluzione della teoria darwiniana, le controversie interne, la costruzione del cosiddetto “neodarwinismo”, le scoperte più recenti come l’evo-devo, la biologia evoluzionistica dello sviluppo, ma soprattutto il debito verso le intuizioni di Darwin che ancora oggi ne costituiscono la cornice imprescindibile. «La mostra – commenta Raffaella Sgubin, sovrintendente dei Musei Provinciali di Gorizia – è dedicata a un’avventura umana e scientifica che per le sue peculiarità e il suo significato paradigmatico merita davvero di essere raccontata. Per la semplicità del linguaggio utilizzato e il servizio di visite guidate, è molto adatta a bambini e ragazzi.
Il percorso offre schede esplicative anche in sloveno e in inglese». “L'Albero della Vita” propone un’articolata offerta didattica organizzata in percorsi guidati interattivi e laboratori creativi per scuole, gruppi e famiglie, a cura dell'Immaginario Scientifico, il science centre del Friuli Venezia Giulia, che da anni si occupa di divulgazione della cultura scientifica e tecnologica sia all'interno delle proprie sedi museali che in occasione di manifestazioni esterne. Per le visite delle scuole è obbligatoria la prenotazione, da effettuarsi telefonando al numero 040 224337 (da lunedì a venerdì ore 9.00 - 13.00 e 14.00 - 16.30).
Il percorso espositivo trae origine dalla mostra “Darwin 1809-2009” che, con straordinario successo, ha proposto al grande pubblico l'avvincente avventura scientifica del padre dell'evoluzione in occasione dei duecento anni esatti dalla sua nascita.
L’esposizione, di cui “L’Albero della Vita” è un ricco distillato, è stata curata da Niles Eldredge, responsabile della divisione invertebrati dell’American Museum of Natural History di New York e fra i maggiori evoluzionisti contemporanei, Ian Tattersall, uno dei massimi esperti di evoluzione umana e direttore della Hall of Human Evolution presso l’American Museum of Natural History e Telmo Pievani, docente di Filosofia della Scienza all’Università degli Studi di Milano Bicocca.

La mostra, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e con il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dell’Accademia Nazionale dei Lincei, è promossa e realizzata da Provincia di Gorizia, Musei Provinciali di Gorizia e Codice. Idee per la cultura.
Con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, Intesa Sanpaolo, sponsor KB1909, media partner Mladina, in collaborazione con APT – Azienda Provinciale Trasporti di Gorizia, Consorzio Turistico Gorizia e l’Isontino, Tmedia e IKEA FAMILY.

Ufficio stampa:
Simona Regina | 320 4314756 | press@alberodellavitadarwin.org | www.alberodellavitadarwin.org

 


Se in occasione di L'ALBERO DELLA VITA L’EVOLUZIONE ATTRAVERSO GLI OCCHI DI CHARLES DARWIN vuoi soggiornare a Gorizia verifica la disponibilità di stanze nelle migliori strutture ricettive della zona!
Trova l'elenco aggiornato di Hotel, Agriturismi e Bed&Breakfast in cui dormire a Gorizia: esegui una ricerca:

Trova offerte pernottamento : Gorizia

Gorizia

Data check-in

Data check-out






  • lu
  • ma
  • me
  • gi
  • ve
  • sa
  • do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Eventi
  • Nessun Evento


manifestazioni fvg

Segnala Evento in Friuli venezia Giulia