Conferenza-spettacolo ‘ATTILA AD AQUILEIA’ – Udine

Realtà storica e finzione operistica"
Martedì 17 settembre 2019 – h. 20:30
Salone del Parlamento del Castello di Udine
Piazzale del Castello – UDINE
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

Conferenza-spettacolo
"ATTILA AD AQUILEIA: Realtà storica e finzione operistica"
A cura del M.o Gastón Fournier-Facio (Musicologo e Direttore Artistico) e del Prof. Frederick Mario Fales (Prof. Senior dell’Università di Udine).
Con Ernesto Morillo (basso), Cristina Baggio (soprano),
Domenico Balzani (baritono), Ferdinando Mussutto (pianoforte).
 

Il Teatro alla Scala di Milano ha inaugurato la sua Stagione 2018-2019 con l’Attila di Giuseppe Verdi. Un’ottima occasione per riflettere sul leggendario "flagellum Dei", sovrano degli Unni, e il modo in cui il suo percorso in Italia sia stato interpretato dal grande compositore italiano.
Il Libretto dell’opera (scritto inizialmente da Temistocle Solera, e poi completato da Francesco Maria Piave) è ambientato nell’anno 454 d.C., subito dopo la devastazione di Aquileia per mano di Attila, che aveva anche massacrato gran parte della popolazione.
Compito centrale della conferenza sarà appurare quanto la trama dell’opera sia stata fedele alla verità storica. Nel corso della conferenza a due voci (Fales – Fournier-Facio), la trama dell’opera verrà raccontata e analizzata in dettaglio, e soprattutto illustrata anche attraverso l’esecuzione di alcune delle principali arie di questo melodramma, interpretate dal vivo con accompagnamento di pianoforte, secondo il programma seguente:

Ezio, Odabella, Attila : un duetto e tre arie:
1) Duetto del Prologo tra Ezio e Attila „Tardo per gli anni e tremulo“
2) Aria di Odabella „Liberamente or piangi … Oh nel fuggente nuvolo“
3) Aria di Attila „Uldino, Uldin …. Mentre gonfiarsi l’anima – Oltre quel limite“
4) Aria di Ezio „Degli immortali vertici"

L’evento è inserito nel programma del 2° Festival Alpe-Adria dell’Archeologia Pubblica "senzaConfini", organizzato dall’Associazione Culturale CulturArti (A.C.CulturArti), con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio del Comune Di Udine e il sostegno di CiviBank.
 

Le date delle manifestazionei potrebbero subire variazioni. E’ consigliabile informarsi per conferma.